In evidenza

SI AL REFERENDUM, SI AL PROPORZIONALE di Roberto Biscardini da JobsNews del 12 ottobre 2019

Un parlamento di codardi, solo preoccupato del giudizio degli elettori, ha votato con una maggioranza bulgara la riduzione dei parlamentari. Con quale motivazione? Nessuna, salvo la "bufala" dei 5stelle, quella della riduzione dei costi  della politica. Motivazione facilmente contestabile. D'altra parte se la questione fosse la riduzione dei costi della politica perché dovrebbe essere il parlamento il primo bersaglio? Viceversa se la questione fosse la riduzione dei costi del parlamento perché non tagliare gli emolumenti anziché il numero dei parlamentari? Quindi solo per viltà è passata la proposta dei 5stelle. E sempre per viltà sembrerebbe che nessun partito abbia il coraggio di promuovere il referendum per rimettere nelle mani dei cittadini la decisione finale. Ma non è detto che ciò che demagocicamente si pensa sia popolare, lo sia veramente. Quindi il referendum sa da fare e molti di noi socialisti siamo pronti a sostenerlo per ...[segue]

Archivio articoli

Le Notizie

Archivio notizie