In evidenza

IL PD, CRAXI E IL BISOGNO DI SOCIALISMO di Roberto Biscardini del 23 gennaio 2020

Dopo il 26 gennaio, al di là di una possibile o meno crisi di governo, sarà chiaro che la sinistra è al suo minimo storico e non ha un partito di riferimento che possa rappresentare concretamente l’alternativa alla destra.Il Pd è nel pieno del suo sfarinamento e le liste che gli fanno da contorno, civiche o di sinistra, sono sempre più insignificanti.Non a caso il Pd ha iniziato a mettere le mani avanti buttando un po’ di fumo negli occhi: “Non faremo un nuovo partito, ma un partito nuovo”. Mentre di un partito nuovo ci sarebbe proprio bisogno.E poi ancora, “dopo le regionali cambierà tutto”, probabilmente toglieranno la “P” e rimarranno “i Democratici” e così siamo ritornati al 1991 quando rifiutarono di essere socialisti. Un passaggio rapido dal comunismo agli Stati Uniti d’America, scelta che ha avuto conseguenze precise in tutta la Seconda repubblica e che ha significato, errore dopo errore, l’adesione alla cultura liberista e il trad ...[segue]

Archivio articoli

Le Notizie

Archivio notizie