In evidenza

REMEMBER di Alberto Benzoni del 9 gennaio 2021

La democrazia americana si è salvata. Ma per il rotto della cuffia. Perché i rivoltosi, pardon i patrioti, avevano avuto via libera nell'entrare ma non erano in grado di bloccare le uscite. Né di trovare la documentazione necessaria per la proclamazione dell'esito del voto. Così si è evitata la guerra civile; mentre i suoi fautori rimangono sulla scena. Di questi dobbiamo dunque parlare. Per ricordare. E per evitare che, con l'andare del tempo, l'assalto al Parlamento diventi un'innocua scampagnata di vichinghi e uomini mascherati. Di questi; e magari anche dei loro sostenitori nostrani. TRUMP L’assalto, promosso e incoraggiato, con annessa indicazione dei traditori da colpire, non è che l’ultima tappa di un disegno oggettivamente eversivo. Si comincia col dire, all’inizio della campagna elettorale, che, se l’avversario vincerà, sarà perché ha inondato le urne di schede false. E senza curarsi di esibire prove o di individuare gli autori mater ...[segue]

Archivio articoli

Le Notizie

Archivio notizie